Fondamenta S. Giustina, Castello 2835 - Cap.30122 VENEZIA Tel.041.5225369 - Fax 041.5230818 Codice Meccanografico: VEIS026004  Segreteria: veis026004@istruzione.it Pec: veis026004@pec.istruzione.it
 
 
Navigazione veloce
 

ESABAC

Corsi del Liceo Linguistico sezione Esabac

Il liceo offre, a coloro che ne facciano esplicita richiesta all’atto dell’iscrizione, la possibilità di frequentare la sezione Esabac, che consente il rilascio di un doppio diploma italiano e francese, grazie all’accordo intergovernativo fra il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (MIUR) italiano e il Ministère de l’Education nationale francese.

Si tratta di un percorso triennale (svolto negli ultimi tre anni di liceo linguistico) in cui due discipline caratterizzanti: Lingua e Letteratura francese e Storia in francese, prevedono un programma specifico che unisce i due sistemi educativi italiano e francese, e delle prove relative a detto programma, integrate all’Esame di Stato italiano, che consistono in una verifica scritta di storia in lingua francese e una doppia prova, scritta e orale, di lingua e letteratura francese.

Per le altre materie gli allievi seguono i programmi nazionali.

Al momento dell’esame, l’intera classe Esabac è tenuta ad affrontare le prove integrate, ma un’eventuale valutazione negativa delle prove specifiche Esabac non inficia la valutazione dell’Esame di Stato italiano.

L’Esabac è un percorso d’eccellenza che permette di raggiungere una conoscenza della lingua francese pari ad un livello B2 del quadro di riferimento europeo per le lingue, di riconoscere i contributi della cultura italiana e francese alla costruzione del mondo contemporaneo, di fornire le chiavi di comprensione di una cultura storica comune, in una prospettiva europea e internazionale.

Grazie al gemellaggio con il Lycée Monet di Parigi, abilitato come il Liceo Tommaseo al percorso Esabac, gli studenti Esabac possono recarsi regolarmente in Francia per scambi, stages, soggiorni linguistici, periodi di studio individuali brevi o lunghi, entrando così in contatto diretto con la realtà del Paese partner e scoprendo “dal vivo” tutte le opportunità di un percorso formativo veramente bi-culturale e bilingue.

 

/cf

Allegati